Do dobrodružnej púte na koňoch, ktorú vyhlásil pápež, sa zapojili aj naši jazdci

Púť na koňoch je venovaná mimoriadnemu Svätému roku milosrdenstva, ktorý vyhlásil pápež František. Absolvuje ju päť štátov, medzi nimi aj Slovensko.

Účasťou na púti chcú zviditeľniť slovenské jazdectvo. (Zdroj: Michal Hučko)

LOVČICA-TRUBÍN. Približne 450-kilometrovú púť Slovenskom absolvujú traja jazdci zo Slovenska, medzi nimi aj Denisa Bolfová z Lovčice-Trubína. Na koňoch sa naprieč krajinou jazdci vydali od soboty (13. marca) pri poľských hraniciach v Suchej Hore, kde prevzali štafetu od poľských jazdcov, ktorí celé podujatie otvorili.

V štafete po Slovákoch budú pokračovať jazdci z Rakúska, Slovinska a nakoniec jazdci z Talianska, ktorí medzinárodnú kresťanskú púť ukončia v Ríme, kde celú mapu prejdených trás slávnostne odovzdajú pápežovi Františkovi.

Descrizione del logo

Logo Giubileo della Misericordia

Il logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare. Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38). Il logo – opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik – si presenta come una piccola summa teologica del tema della misericordia. Mostra, infatti, il Figlio che si carica sulle spalle l’uomo smarrito, recuperando un’immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l’amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione. Il disegno è realizzato in modo tale da far emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell’uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita. Un particolare, inoltre, non può sfuggire: il Buon Pastore con estrema misericordia carica su di sé l’umanità, ma i suoi occhi si confondono con quelli dell’uomo. Cristo vede con l’occhio di Adamo e questi con l’occhio di Cristo. Ogni uomo scopre così in Cristo, nuovo Adamo, la propria umanità e il futuro che lo attende, contemplando nel Suo sguardo l’amore del Padre.

La scena si colloca all’interno della mandorla, anch’essa figura cara all’iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. I tre ovali concentrici, di colore progressivamente più chiaro verso l’esterno, suggeriscono il movimento di Cristo che porta l’uomo fuori dalla notte del peccato e della morte. D’altra parte, la profondità del colore più scuro suggerisce anche l’imperscrutabilità dell’amore del Padre che tutto perdona.

Cracovia-Roma: viaggio della Misericordia a cavallo

SiViaggia

Il Viaggio della Misericordia a cavallo vuole essere un modo di coinvolgere l’animo umano alla partecipazione al Giubileo indetto da Papa Francesco. Misericordia, parola che condensa significati profondi. Il momento storico che stiamo attraversando non è tra i più facili. Per questo, il Papa ci vuole ricordare che il Padre è sempre pronto ad accoglierci e mantenere vivo l’amore verso di noi. Il mondo dell’ippica vuole onorare questo sentimento compiendo un pellegrinaggio a cavallo che, partendo da Cracovia, il 9 marzo, attraverserà varie nazioni fino a giungere a Roma nel mese di giugno.

SiViaggia